Recensione | Sette Racconti Brevi per il Tuo Cuore (Bits and Pieces Blog)

I Sette Racconti Brevi per il Tuo Cuore mi hanno davvero stupita!

Sono rimasta davvero sbalordita. I sette racconti, nella loro brevità, raccontano diverse sfaccettature di amore; ma alla fin fine, il lettore capisce che, per quanto le storie possano essere diverse, l’Amore è sempre lo stesso, non cambia mai.

Quello che ho apprezzato maggiormente di questi racconti si può spiegare in due punti: per prima cosa, il modo in cui le sette protagoniste parlino sempre in prima persona, creando nel lettore un senso di compassione e di comprensione profonda; come seconda cosa, trovo che l’autrice sia stata fenomenale nel riuscire a farci entrare pienamente nelle storie, provando gli stessi sentimenti delle protagoniste.

 Continua a leggere sul Blog Bits and Pieces →

Rio: in 5 minuti e 36 secondi tutti gli anni 80 dei Duran Duran

Rio, The Bird Of Paradise

Rio, come dire tutto, attraverso, non solo una canzone, ma una singola parola.  Rio, come estate, mare, colore, spiagge, come natura selvaggia.

Rio non sembra però il nome più adatto per il nuovo album di una “fredda” rock band inglese che sembra promettere davvero bene: i Duran Duran.

E invece loro sono stati capaci di creare un perfetto mix di musica, immagine e sensazioni dando origine un album (e relativo video) che ancora oggi è considerato uno dei migliori della loro intera carriera.

John Taylor, il bassista, lo descrive come un “capolavoro”, “The Bird Of Paradise”, come intitola il capitolo ad esso dedicato nel suo libro “Nel ritmo del piacere, Amore, Morte & Duran Duran”.

E forse lo è davvero.

L’Album Rio: un successo inaspettato

L’album Rio, il secondo dei Fab Five, come li chiama la rivista Rolling Stones, esce il 10 Maggio 1982 scalando velocemente le classifiche inglesi e di tutto il mondo (arriva 1 in Australia).

Continue reading →

Titanic e Andrea Doria: quelle due fatali virate a sinistra

Cinquantotto anni fa, il 25 luglio 1956,  affondava l’ammiraglia italiana Andrea Doria, speronata a morte, a tribordo, dalla svedese rompighiaccio Stockholm.  Il 14 Aprile 1912, alle ore 23.40, il più famoso transatlantico di sempre, Il Titanic, entra in una fatale rotta di collisione con un iceberg nel bel mezzo dell’Atlantico.

L’Atlantico, questa distesa immensa e misteriosa di oceano nero, dalle onde furiose ed instabili, quelle due notti, a distanza di 44 anni,  s’inghiottì due navi che sono state entrambe il simbolo dell’alta società dell’epoca.

L’Atlantico, in quelle due notti dell’affondamento, però, era calmo, liscio come una tavola, un mare amico che mai avrebbe fatto pensare alla tragedia.

L’Andrea Doria è ormai vicina alla costa Americana, al largo di Boston, nei pressi dell’isola di Nantuket, il Comandante Piero Calamai avvista sul radar una nave che viaggia in posizione parallela con rotta inversa: i suoi calcoli sono esatti, La Stockholm sta viaggiando verso la Svezia in direzione opposta, si affiancheranno ma fra loro ci sarà almeno un miglio di oceano a dividerle. Ma qualcosa va storto, La Stockholm vira improvvisamente a destra ed entra in rotta di collisione con l’Andrea Doria. Il Comandante e il primo ufficiale possono vedere chiaramente le luci verdi e rosse della nave spuntare come spettri fra le nebbia, che ha prua rinforzata d’acciaio puntata dritta verso di loro.

“Tutta la barra a babordo!” ordina, e il timoniere con mani tremanti ma salde, riesce a fare virare la nave a sinistra, in un disperato tentativo di evitare il fatale impatto.

“Tutta la barra a babordo!”, ordina il primo ufficiale Murdoch, negli occhi il riflesso infernale di un iceberg dritto di prora al Titanic.

Entrambe le navi hanno virato a sinistra, entrambe le manovre sono state calcolate in maniera esatta per evitare un impatto frontale di prua che avrebbe certamente fatto affondare le navi.

Continue reading →

Il Cachi, meraviglia d’Autunno

Mi capita spesso, in questo periodo, di vedere nei giardini spogli delle case autunnali, questi meravigliosi alberi di cachi.

Questi frutti che sembrano dei piccoli soli sospesi fra i rami scuri, come palline di fuoco capaci di riportare vita e benessere, in attesa di essere colti. E mi chiedo perché molto spesso questo non avvenga!

Sono un’amante di questo frutto, così buono e versatile, quasi come un pomodoro…invernale! Si perché ora si dovrebbe smettere di comprare pomodori, la stagione è cambiata, il nostro organismo necessita di elementi nutritivi diversi, per fortuna Madre Terra lo sa, e quindi sa darci tutta la frutta e la verdura di cui il nostro organismo necessita in questo periodo. (sotto troverai un elenco della frutta e verdura di stagione).

Siamo in autunno, stagione di passaggio, di cambiamento, per cui molto spesso potatrice di stanchezza, spossatezza, malattie da raffreddamento. 

E’, tra i frutti autunnali, il più ricco in beta-carotene, (lo si vede da colore arancione brillante) potente antiossidante che protegge dalle malattie cardiovascolari, da alcuni tipi di tumore, rafforza del sistema immunitario, indispensabile per gli occhi (si converte in retinolo) e inoltre è fonte (precursore) di vitamina A. La vitamina A è antiossidante, quindi previene l’invecchiamento delle cellule e quindi, signore, anche della pelle; regola la formazione e mantenimento delle mucose, delle ossa e dei denti; è importante per la crescita e riparazione dei tessuti corporei e per la visione crepuscolare, (mantiene integra la cornea) protegge la pelle da malattie, rendendola anche liscia, morbida e sana; protegge le membrane cellulari e le mucose (gola, naso, bocca, polmoni) da rischi di infezioni e quindi le tanto fastidiose malattie da raffreddamento.

L’alimentazione può essere la nostra cura.

Continua a leggere su Quantic Magazine →

Recensione | Sette Racconti Brevi per il Tuo Cuore (passionelettura.it)

Alessandra Gianoglio e i suoi sette racconti per il cuore

Appassionata di materie evolutive, scrittura creativa e musica Alessandra Gianoglio, nota ai lettori per un saggio di controinformazione sulla figura del Re del Pop Michael Jackson intitolato “Michael Jackson. L’agnello al Macello“, offre al pubblico con il suo ebook intitolato “Sette racconti brevi per il tuo cuore“, (edizioni Quantic Publishing), una serie di storie toccanti che, come dice il titolo stesso, al cuore del lettore. Storie in cui si parla di sentimenti veri e profondi.

Sette racconti, quelli usciti dalla penna di Alessandra Gianoglio che emozionano per la loro delicatezza. Un ebook che non deve mancare nelle librerie di quanti amano le belle storie che sanno parlare al cuore.

Continua a leggere su Passione Lettura.it →

Incontrando un “Vegano Vero” | una chiacchierata con Red Canzian

Red Canzian, musicista, produttore, cantante e bassista dei Pooh. Ma anche un uomo dalla spiccata sensibiltà, filantropo, amante dell’arte, del cinema, dello sport, innamorato della Vita. Un Vegano Vero, come si definisce nel suo sito web ufficiale, testimonial di molte iniziative italiane (dal Vegan Fest ad ospite d’onore del SANA di Bologna), socio onorario di Assovegan (Associazione Vegani Italiani) e recente protagonista di uno straordinario video/indagine in collaborazione con PETA, un documento crudo ma estremamente vero su quello che succede dietro le invalicabili pareti degli allevamenti intensivi. (scorrere a fondo articolo per visionare il video)

Continue reading →